DETTAGLIO ARTICOLO

Tempo libero e Costume » Equimeditteranea 2010
31/08/2010
Articolo di: -

2

EQUIMEDITERRANEA
5^ Edizione - Cagliari, quartiere fieristico 3 - 5 Settembre 2010.


-Mostra mercato di prodotti e attrezzature per il settore equestre
-Mostra mercato di prodotti artigianali e agro-alimentari
-Concorso ippico internazionale di salto ostacoli CSI**
-Spettacoli equestri

La manifestazione
Per tre giorni, dal 3 al 5 settembre 2010, la Fiera Internazionale della Sardegna di Cagliari si trasforma in un villaggio del cavallo con la quinta edizione di Equimediterranea: rassegna dedicata al mondo del cavallo con spettacoli equestri, concorsi ippici internazionali, esibizioni di monta americana, battesimo del pony e tante altri appuntamenti e attività che per tre giorni eleggeranno la città di Cagliari come capitale nazionale del cavallo. Con il patrocinio della Camera di Commercio di Cagliari, della Regione Sardegna e del Comune di Cagliari, Equimediterranea, forte ormai di un’esperienza di cinque anni, offrirà un ampio ventaglio di scelte per i visitatori, infatti oltre alle competizioni e spettacoli equestri, che hanno nello CSI** (concorso ippico internazionale di salto ostacoli) il piatto forte, sarà presente il villaggio degli sponsor e una serie di stand dei prodotti agroalimentari e artigianali della Sardegna, di operatori turistici e di attrezzature equestri. Equimediterranea si propone di sollecitare l’interesse del settore dell’allevamento equino della Sardegna, allo scopo di promuovere il comparto e garantire contrattazioni a più elevato valore aggiunto agli allevatori sardi che hanno la possibilità di mettere in mostra i propri cavalli davanti ad un pubblico di esperti alla ricerca del campione da trasferire nelle proprie scuderie. E la Sardegna, come terra di cavalli per eccellenza, ha tutti i numeri per primeggiare in Italia. Numeri che verranno messi in mostra durante Equimediterranea che di fronte tutti i migliori cavalli nati e allevati in Sardegna, di fronte ad alcuni dei migliori binomi provenienti dalle scuderie della penisola e dal resto del mondo. E sarà il Concorso ippico CSI** la maggior attrazione della kermesse fieristica cagliaritana con ai nastri di partenza oltre a tutti i migliori cavalieri ed amazzoni della Sardegna, anche diversi specialisti d’oltre Tirreno più alcuni internazionali. E proprio questi cavalieri sono stati i protagonisti delle passate edizioni di Equimediterranea con spettacolari percorsi nel campo di gara allestito all’interno del padiglione E della fiera, applauditi da migliaia di spettatori.
Saranno tre giorni di gare ad altissimo livello, con un montepremi totale di ben 70mila euro (30mila per il solo Gran Premio, atto conclusivo del concorso) e con percorsi disegnati dallo chef de piste di origini sarde Giovanni Bussu, direttore di campo di tutti i più importanti eventi equestri in Italia, da Piazza di Siena a Roma alla tappa di Coppa del Mondo di Verona.
Molte attese anche per la novità di questa edizione di Equimediterranea, la monta americana, affidata ad uno dei migliori specialisti italiani, Giancarlo Doardo, che in ognuna delle tre giornate, mostrerà le capacità dei suoi quarter horse. Inoltre lo spettacolo con i pony “Celani Show” farà felici i più piccoli che avranno anche la possibilità di provare l’ebbrezza di montare per la prima volta sui pony con il “battesimo della sella”. Insomma, un insieme di iniziative e di attività che per tre giorni (venerdì 3 e sabato 4 dalle 16 alle 2I.00, domenica 5 dalle 10.00 alle 20.30) costituirà un punto di incontro di molteplici interessi, un collante per il circuito di eventi che fanno del cavallo e delle attività legate al mondo equestre un punto di riferimento per la crescita socio-economica del territorio. E la data non è stata scelta a caso, anzi è stata fissata ai primi di settembre quando ancora le presenze turistiche in Sardegna hanno numeri importanti, e può diventare un traino per il prolungamento della stagione e contribuire ad accrescere i flussi nelle zone direttamente collegate alla manifestazione, in particolare le zone interne. Equimediterranea rappresenta un evento strutturato, un happening non solo per gli addetti ai lavori ma anche per il grande numero di appassionati che per una volta non deve allontanarsi dalla Sardegna per assistere ai grandi eventi equestri. Un’occasione da non perdere per gli allevatori e per tutte le categorie che con l’allevamento del cavallo lavorano e che aspirano ad una finestra internazionale per i propri prodotti.

3

Condividi l'Articolo su:

Facebook Myspace Live

Torna su



gif trasparente